STOCKHAUSEN ! - Tempo Reale

Iscriviti alla newsletter



    Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo l'Informativa sulla Privacy che dichiaro di aver letto e compreso.


    Tempo Reale/Produzioni /STOCKHAUSEN !

    STOCKHAUSEN !

    images/stories/foto-stockhausen.jpg

    STOCKHAUSEN !

    STOCKHAUSEN !
    Concerto monografico

    Karlheinz Stockhausen è stato uno dei più grandi compositori di tutti i tempi, innovatore instancabile fino alla sua scomparsa, nel 2007. Parte proprio da un grande “evento Stockhausen” il progetto di Tempo Reale per investigare la musica elettronica tedesca dalle sue origini fino alle esperienze più recenti.

    Spiral – estratto video

    Technical Review/Pro Sound News Europe PDF

    Libretto di sala – PDF

    Fotografie Evento

    TEMPO REALE, regia del suono e live electronics
    (Francesco Giomi, Francesco Canavese, Damiano Meacci)
    Giovanni Nardi, sassofoni
    Nicola Torpei, sistemi interattivi

    Franco Fabbri  – Introduzione al concerto
    Karlheinz Stockhausen – Cosmic pulses (2007), musica elettronica
    Karlheinz Stockhausen – Spiral (1968), per un solista con radio ad onde corte

    Uno spaccato di ciò che ha significato la produzione elettronica di Stockhausen: da un lato il suo ultimo capolavoro elettronico, “Cosmic pulses”, che fa parte di KLANG, un ciclo dedicato alle 24 ore del giorno e di cui ne rappresenta la tredicesima. La composizione si avvale di una tecnica completamente nuova per la spazializzazione di 24 strati sonori in 192 tracce programmate al computer. Come dice lo stesso autore: “questo esperimento si può paragonare all’impresa virtuale di sincronizzare le orbite di 24 pianeti attorno ad un sole, con rotazioni, tempi e traiettorie individuali”. A quest’opera recentissima viene contrapposto “Spiral”, un lavoro storico realizzato negli anni Sessanta per l’Expo di Osaka: un esecutore interagisce in un grande spazio circolare con i suoni provenienti da una ricostruzione digitale di una radio ad onde corte, dando vita ad una performance spettacolare, di grande libertà e musicalmente assai articolata. Questa interazione avviene attraverso una avveniristica interfaccia interattiva: un “tavolo sensibile” che reagisce allo spostamento di oggetti e che controlla l’emissione dei segnali radiofonici.

    14 maggio 2009, ore 21:30
    Firenze, Stazione Leopolda – Festival Fabbrica Europa

    In collaborazione con
    Fondazione Fabbrica Europa per le Arti Contemporanee
    Ministero per i Beni e le Attività Culturali
    Osservatorio per le Arti Contemporanee – Ente CRF
    Network Sonoro 2009
    Stockhausen Stiftung für Musik
    BH audio